Home
scrittori
arte
notizie
links
contatti
banner
Bassano vuol dire

 

   Dante Alighieri: Paradiso IX, 25-32

Ezzelino III da Romano, signore della Marca Trevigiana dal 1223 al 1259, ebbe il sostegno di Federico II e dominò Vicenza, Bassano, Verona e Padova. Il legame fu così forte che l'imperatore volle legarlo a sé dandogli  in moglie Selvaggia, la figlia naturale avuta probabilmente dalla piemontese Bianca Lancia.

Nel 1254 papa Innocenzo IV lo scomunicò, accusandolo di eresia, ed indisse una crociata contro di lui.

Nel 1259 a Cassano d'Adda una lega di Comuni guelfi sconfisse Ezzelino e riuscì a prenderlo prigioniero. Egli morì poco dopo rifiutando di farsi curare le ferite subite.

La propaganda guelfa lo dipingeva come efferato tiranno, attribuendogli anche un'origine demoniaca.

Dante incontra la sorella di Ezzelino, Cunizza da Romano, nel cielo di Venere tra gli Spiriti amanti. è presentata dai commentatori antichi come una donna lussuriosa avvicinatasi alla fede e alla carità cristiana negli ultimi anni della sua lunga vita. Cunizza si rivolge a Dante rievocando subito il luogo dove lei e il fratello sono nati: il colle di Romano sede di uno dei castelli originari della famiglia.

 

 

 

     «In quella parte della terra prava

italica che siede tra Rïalto

e le fontane di Brenta e di Piava,1

     si leva un colle, e non surge molt'alto,2

là onde scese già una facella3

che fece alla contrada un grande assalto.

     D'una radice nacqui e io ed ella:4

Cunizza fui chiamata, e qui refulgo

perché mi vinse il lume d'esta stella;»5

 

 

 

 

1 Questa terzina identifica approssimativamente il territorio della Marca Trevigiana che si collocava fra il territorio della Repubblica Veneziana (Rialto, la più grande delle isole su cui sorge Venezia), le Alpi della Valsugana e le Alpi Carniche.

 

2 E' il colle di Romano, a 4 Km. da Bassano del Grappa, sul quale sorge il castello di famiglia degli Ezzelini.

 

3 La "facella" è Ezzelino. Il termine "fax" = "fiaccola incendiaria", già in latino era una metafora consueta per raffigurare una persona che porta rovina e distruzione. Pietro di Dante ricorda, nel suo commento, una leggenda, molto nota nel Trecento, che narra come la madre di Ezzelino, poco prima di partorire, sognò di dare alla luce una fiaccola che ardeva tutta la Marca Trevigiana.

 

4 Ezzelino III e Cunizza nacquero da Ezzelino II e Adelaide degli Alberti di Mangona.

 

5 Cunizza fu dominata dall'influsso di Venere ("d'esta stella").


     Torna su

   Vai a Scrittori

Home | scrittori | arte | notizie | links | contatti | banner | Bassano vuol dire

Ultimo aggiornamento:  02-10-10