Home
scrittori
arte
notizie
links
contatti
banner
Bassano vuol dire

 



Ernest Hemingway, Di là dal fiume e tra gli alberi

Una vera prelibatezza, per noi bassanesi, questa citazione dell'asparago di Bassano nel romanzo di Hemingway, che doveva averlo proprio degustato e apprezzato per ricordarne la stagione esatta e addirittura l'acre odore dell'urina di chi se ne è cibato.

 

«Arrivederci a cena» disse il colonnello. «Che cosa c'è?»

«Quello che vuole, e se qualcosa non lo abbiamo glielo faccio fare apposta.»

«Ci sono asparagi freschi?»

«Lo sa che in questi mesi non ci sono. Vengono in aprile da Bassano.»

«Allora sono sicuro che la mia orina avrà il solito odore» disse il colonnello. «Pensa tu a qualcosa e io lo mangerò.»

 

“I’ll see you at dinner,” the Colonel said. “What is there?”

“We will have anything you wish, and what we do not have I will send out for.”

“Do you have any fresh asparagus?”

“You know we cannot have it in these months. It comes in April and from Bassano.”

“Then I’ll just urinate the usual odor,” the Colonel said. “You think of

something and I’ll eat it.”

 

(Ernest Hemingway, Across the River and into the Trees)

 

 

 

     Torna su

    Vai a Scrittori

Home | scrittori | arte | notizie | links | contatti | banner | Bassano vuol dire

Ultimo aggiornamento:  02-10-10